Nazione Indiana | Chi siamo | Legale | Newsletter | Contatti

A message from George Orwell


#1

#2

Ciao @jan, io e te ci siamo scambiati già due parole in privato sul messaggio di questo video. Ebbene sì , c’è una prima considerazione che vorrei fare che non è secondaria, e riguarda la comunicazione. Quando mi trovo a visionare video infarciti del metalinguaggio youtubbesco mi chiedo le seguenti cose: A) sta parlando seriamente? B) sta cercando di intortarmi per secondi fini pubblicitari? C) mi sta soltanto prendendo per i fondelli? Il fatto è che forse sono un po’ all’antica e le cose le capisco solo quando mi vengono spiegate col linguaggio di Alberto Angela. O forse oggi è di tendenza appassionarsi ad un argomento solo se è spiegato in chiave fumettistica?
Vabbè, veniamo al contenuto. Certo Orwell è stato il più geniale di tutti nel prevedere un futuro in cui siamo pesantemente controllati e spiati dall’alto. Ma non aveva previsto internet e i suoi indubbi vantaggi in termini di intercomunicazione democratica fra le persone. Siamo poi sicuri che gli svantaggi superino i vantaggi? Forse è stata peggior cosa l’abitudine alla televisione che fra l’altro funziona a senso unico e l’unico modo per difendersi è spegnerla. Poi , pensavo, il successo dei social network sembra smentire il bisogno di privacy, visto che tutti ci mettono tutto di sé,idee politiche, inclinazioni sessuali, foto , frequentazioni , link , ecc. Certo poi chiunque, anche il più sfrontato, ha diritto a scegliere il proprio spazio di privacy. A volte mi sembra che siamo rincorsi continuamente da sindromi paranoiche , che dobbiamo continuare a difenderci, cancelliamo di continuo cookies e cronologie , controlliamo antivirus e firewall e antimalware, ci si rizzano i capelli per strani messaggi di errore o per banner che sembrano leggerci nel pensiero e adesso c’è Tor , mi sembra un 'ottima cosa e mi adeguerò , ma un giorno , mi chiedo, dovremo scappare anche dall’occhio di Tor?


#3

Ciao @pierpaolo, A B e C insieme. The Juice Media è un gruppo di persone (australiane) che fanno intervento politico e culturale molto serio, con gli strumenti della moderna comunicazione politica. Quindi il messaggio è spesso semplificato, portato alll’eccesso grottesco, ma eminentemente nailable, comunicabile con efficacia, e propagabile. Cosa pensino del ruolo dell’intellettuale alla alfabeta forse lo si vede nella rappresentazione di Slavoj Zizek nel video The EuroZone Austerity Crisis.

Io penso che internet sia un bene enorme e positivo, che è stato trasformato in un luogo oppressivo di sorveglianza totale. Esistono ed usi i mezzi per sottrarmi e guadagnare libertà, ma vorrei che questi fossero accessibili e disponibili di default a tutti, non solo alle persone più esperte come me. Il primo passo è la consapevolezza.


#4

Grazie @jan del chiarimento , non metto in dubbio la serietà di juice media benché mi rimangano perplessità su queste modalità di comunicazione in stile rap, ( ho visto anche il video di cui parli) benché questo forse aiuti a propagare un messaggio ( forse però più come mantra che come vera consapevolezza !)
Internet è per forza di cosa una babele di linguaggi e di informazioni spesso difficili da verificare e valutare . Io navigo da 17 anni ma mi sento sempre diffidente ed inesperto di fronte alle novità . Comunque sia fare parte di una comunità come questa serve se non altro ad avere consigli da persone di cui ti fidi , per orientamento ideologico e affinità elettive .


#5

grazie @jan, apprezzato…


#6

Ciao @jan, sempre in argomento di browser e privacy, volevo farti una domanda. Tutti i browser tradizionali consentono l’eliminazione di cookies e cronologia . Perchè allora se successivamente faccio eseguire una scansione con un prodotto tipo CCleaner mi trova ancora cookies e file temporanei da eliminare? Devo dedurre che l’applicazione del browser è comunque limitata?


#7

Io uso far cancellare la cronologia ogni colta che chiudo il browser: cookie, cache, storico navigazione, ricerche etc. Oltre a questo consento i cookie solo dai siti che visito (non da terze parti).

Non conosco CCleaner, di sicuro ti segnala i LSO (Adobe Flash cookies, local stored objects).

Io raccomando nella navigazione ordinaria queste estensioni:

Privacy Badger https://www.eff.org/privacybadger per conoscere e disattivare la sorveglianza (tracking) da parte di siti terzi;

Adblock Plus https://adblockplus.org/ per disattivare la pubblicità (configura anche l’opzione per la pubblicità accettabile)

HTTPS Everywhere della EFF.


#8

@pierpaolo chi leggesse: se segnalo degli strumenti, consiglio di imparare a conoscerli uno alla volta, per capire cosa fanno, cosa posson offirci e quanto si adattano alle nostre esigenze.


#9

grazie @jan.