Nazione Indiana | Chi siamo | Legale | Newsletter | Contatti

Nazioneindiana.com è in https


#1

Da alcuni mesi il sito web Nazione Indiana è interamente cifrato, offerto quindi solo in modalità https (Eulalia è già https fin dalla nascita).

Ciò significa che chi sorveglia la rete attraverso cui vi collegate può al massimo capire che vi collegate a nazioneindiana.com, ma non può esaminare quali articoli leggete, che commenti scrivete, dove cliccate, e non può impersonare NI per attaccarvi (facendovi caricare malware, per esempio).

La cifratura è disponibile da molti anni per proteggere il retrobottega a cui si collegano i redattori, ed ho scelto di estendere questa protezione a tutti i lettori.

Da qualche anno Google include https tra gli indicatori di autorevolezza di un sito, quindi questo faciliterà la diffusione dei contenuti di NI.

Dal punto di vista tecnico, servire il sito in https comporta un carico aggiuntivo irrilevante sul server. L’unico aspetto a cui fare attenzione sono i contenuti mist http (in chiaro) che nei moderni browser non vengono resi. Se gestisci un webserver e sei interessato a https, ti segnalo il progetto letsencrypt.org da cui puoi ottenere certificati gratuiti e riconosciuti da tutti i moderni browser, e acme.sh, uno script leggero per letsencrypt.


#2

Sembra interessante. Chissà cosa significa…


#3

:slight_smile::grinning::grin::joy:


#4

la “s” finale di https sta ovviamente per sparzani, nevvero?


#5

Noi siamo i buoni. I cattivi sono brutti. Aiutiamo tutti i buoni, e combattiamo i cattivi. Miglioriamo un poco il mondo. :smiley_cat:


#6

Ok. Ora è molto più chiaro.


#7

@jan io ti amo, sàllo.